APPUNTI VOLANTI E FLASH.

APPUNTI VOLANTI E FLASH

10/11/2017:

Via dall'Ue il 29 marzo 2019'

Sasso su un'auto,
muore una donna

Italia cresce di meno in Ue
Mef, ma conti migliorano

Giletti, riparto da La7 facendo televisione libera

Morto Ray Lovelock, dal cinema alla tv

ECONOMIA

L’occasione per riformare la tutela del risparmio 

Sommario: Facciamo un flash sulla storia della tutela del risparmio in Italia. Nel 1923 Benito Mussolini si impadronisce del potere, e scopre che il sistema finanziario e la credibilità delle istituzioni sono scosse dal dissesto del Banco di Roma.
Contemporaneamente, un giovane laureato torinese, Piero Sraffa, critica in un articolo l’abuso dell’ignoranza dei risparmiatori e l’abitudine di scaricare sullo Stato i costi dei dissesti. Mussolini reagisce obbligando Sraffa all’esilio a Cambridge, dove sarebbe diventato uno dei grandi economisti del ‘900.

Poi  negli anni ‘30 la Grande depressione minaccia anche la Banca Commerciale e il Credito Italiano, ed allora  Mussolini assegna alla Banca d’Italia un compito preciso: evitare i fallimenti, a tutti i costi. Poi  la legge bancaria del 1936 finisce nel 2013, quando la Commissione Ue sancisce che, in caso di aiuto pubblico, gli obbligazionisti devono contribuire alle perdite. La direttiva europea in vigore dal 2016, votata dai governi di Enrico Letta e Matteo Renzi e con l’astensione di Matteo Salvini nel parlamento Ue, sancisce che il sistema non solo non è più pensato per escludere i fallimenti, ma li prevede esplicitamente come strumento di disciplina.
Conclusione: l’assetto istituzionale italiano oggi corrisponde a un mondo scomparso, ed il conflitto fra Consob e Banca d’Italia per stabilire chi abbia tradito i risparmiatori riflette questa obsolescenza che ora tocca alla legge — dunque alla politica — risolvere.  Secondo l’economista Luigi Guiso,  occorre  individuare un’autorità il cui compito, esplicito ed esclusivo, sia la tutela dei consumatori.

@@@

QUIZ CULTURALI

Lunedì, 28 settembre 2020.

Nella seguente lista la successione dei quattro elementi per ciascuna riga è puramente casuale.

  1. Giorgio Almirante, Palmiro Togliatti, Giorgio Berlinguer, Alcide De Gasperi. 
  2. Albert Einstein, Galileo Galilei, Isaac Newton, Leonardo da Vinci.
  3. Oriana Fallaci, "Un Uomo"; Elena Ferrante, "L’amica geniale"Alessandro Baricco,"La sposa giovane"; Umberto Eco , "Il nome della rosa".
  4. Meg Ryan, "Harry, ti presento Sally"; Julia Roberts, "Notting Hill"; Jennifer Lopez, "Un amore a 5 stelle"; Angelina Jolie, "Il turista";  

Trasformare la lista data in una nuova lista di tre elementi per riga, in cui la successione degli elementi è per importanza decrescente.
Ad esempio, personalmente, trasformerei la prima riga nella seguente:

  1. Alcide De Gasperi, Giorgio Almirante, Palmiro Togliatti  

Eliminando quindi Giorgio Berlinguer, e poi, per importanza decrescente, Alcide De Gasperi al primo posto, Giorgio Almirante al secondo, e Palmiro Togliatti al terzo.

@@@

TV - RAYPLAY

Domenica, 4 ottobre 2020. 


   

Pin It
e-max.it: your social media marketing partner

Stampa Email