Addio, Toni

Questo articolo è il ricordo di un grande amico e di una grande persona, ed è rivolto a tutti.

Salerno - Lunedì 3 gennaio 2022.

Di seguito riporto tal quale una notizia ricevuta purtroppo pochi istanti fa via whatsapp dal figlio, l'Ingegnere Andrea, e che non avrei mai voluto ricevere:

"Con grande dolore ma sapendo che se ne è andato sereno con l'affetto dei suoi cari vicini il grande tonicopi lascia le sue spoglie mortali e da ora ci sarà una stella in più che veglierà su di noi dal firmamento".

Toni amava i nipoti, e pensava al Web come un mezzo potente per collegare assieme tutti i nonni del mondo, per cui lui era ed è nonno Toni, ed io sono e sarò - fin quando il Cielo lo vorrà - nonno Zeferino.

Pur non essendoci mai incontrati di persona ci legava una forte affinità. Ovviamente era attaccatissimo al suo paese natio, Dueville in provincia di Vicenza, di cui seguiva la vita cittadina anche in modo attivo, facendosi promotore di tante iniziative.

Una volta che io, creando ad arte un poco di campanilismo, gli raccontai della bontà della pizza napoletana, ma non quella di oggi, bensì di quando - studente universitario a pensione a Napoli - andavo talvolta a mangiare la pizza da Ciro a Trianon*,  allora Toni mi descrisse uno speciale piatto vicentino, di cui oggi non ricordo il nome.

 Aveva inoltre la passione della genealogia. Soleva dire: "Siamo le radici e i rami di un albero". Ed oggi, soprattutto quando mi capita di lavorare a questo mio sito, ricordo la semplicità e chiarezza dei suoi suggerimenti, dati senza mai montare in cattedra. Toni, nickname tonicopi, e di cui sento fortemente la mancanza per ogni giorno che passa, era il mago dei siti web.

Ancora una cosa debbo assolutamente dire: aveva un coraggio da leone. 
La sua odissea ha avuto inizio il 13 maggio 2021, dopo le ferie trascorse in Croazia con la famiglia.
Mi scriveva: "Sole e cielo che da noi vediamo solo dopo tre mesi di chiusure per virus. Pesce e carne squisiti. Fanciulle ignude tutto intorno". Poi il 2 agosto 2020 ricevo la foto del suo compleanno, dinanzi ad una gigantesca sontuosa torta con candelina, e la didascalia: "Peccato non poter farti assaggiare la torta"; ed ancora lo scambio di tante belle foto, alcune delle quali ho inserito in Gallerie Private del mio sito.

Poi, purtroppo, il 4 maggio 2021 inizia quella serie di messaggi che non avrei voluto mai ricevere: una serie interminabili di accertamenti e di operazioni chirurgiche invasive e lunghe (6 - 8 ore), descritte da Toni con la precisione e la freddezza di un cardiochirurgo ... un trasferimento continuo tra cliniche private ed ospedali, e rientri temporanei a casa.

In data 9 agosto 2021 scriveva: "Oggi sono entrato in urologia a Bassano. Domani è confermato l'intervento. Sarà piuttosto lungo ed impegnativo. Una delle prove più importanti della mia vita. Dato che domani è San Lorenzo, famoso per le stelle cadenti, che, se osservate, ci consentono di esprimere un desiderio, ti chiedo, dopo aver espresso il tuo desiderio, se ti capita di vedere un'altra stella cadente, di augurarmi una completa guarigione. Non che io creda molto a queste cose, ma qui ho un sacco di tempo, per scrivere e per pensare. Così con questa scusa ti saluto e ti abbraccio. PS: Domani non ti allarmare troppo se tardo a comunicare. Appena posso scrivo."

11 agosto 2021.

"Fatico molto a scrivere ma sto bene. Intervento durato quasi 10 ore."
"Cazzo! 10 ore! ... però sono felice di risentirti."  Zeferino.

Poi una successione dolorosa di messaggi WhatsApp, che non è né giusto e né umano riportare qui ...

3 gennaio 2022.

Quelli che seguono sono alcuni momenti delle parole pronunciate in Chiesa  dalla moglie Mirella, e che il figlio Andrea gentilmente mi ha trasmesso tramite WhatsApp :

" ... Sono giorni che Andrea ed io cerchiamo di scrivere qualcosa ma niente ci sembra abbastanza per te, per descrivere quello che abbiamo vissuto, quello che da te abbiamo imparato, fino al tuo ultimo respiro.

Le parole non vengono, riaffiorano tanti ricordi e così passiamo dalle lacrime alle risate ricordando le tue battute ed i tanti momenti felici e ci siamo resi conto che è così anche per tanti tuoi amici con cui abbiamo parlato in questi giorni.

E allora non ci resta che dire GRAZIE per averti avuto nella nostra vita, grazie per il padre, suocero e nonno che sei stato e, come da te richiesto, insieme avremo cura del tuo angelo Mirella, della tua mamma, dei tuo amatissimi nipoti, nella speranza che sarai orgoglioso come noi lo siamo di te."

Ed infine, dei nipoti:

"Una persona a cui tieni non andrà mai via ma i ricordi rimarranno e daranno un senso di amaro in bocca impossibile da levare, ...
Non ci saranno più giorni a giocare e a schizzarsi in piscina ridendo come matti, non ci saranno più cene sugli scogli a guardare il tramonto, non rimarranno le passeggiate, .. . le partite a ping pong.
Adesso ci mancherai, nonno.

I tuoi nipoti.

Alessia, Sofia, Alessando, e Simone.

6 aprile 2022

Caro Toni, sono passati tre giorni dalla tua commemorazione, e non mi sono ricordato di te. Il fatto che ho avuto problemi non giustifica la dimenticanza. Piuttosto, una cosa devi sapere, che purtroppo non hai sperimentato: per un anziano, più passano gli anni e più ancora - e velocemente - si perde la memoria, e di anni io ne ho parecchi. Scusami.
Una cosa vorrei aggiungere: quando sarà il mio momento, spero di pensare anche a te, e allora il passaggio mi sarà meno difficile.

3 luglio 2022

Caro Toni, sono passati sei mesi dalla tua commemorazione. In questi giorni ti sto spesso ricordando perché dovrei fare l'upgrade del mio sito dall'attuale versione 3.10.10 di Joomla alla 4.0, e non ho affatto le idee chiare.
Esclusa infatti l'ipotesi assurda di un upgrade sviluppato esclusivamente da me, con le mie scarse conoscenze e con i miei mille dubbi, resta allora il fatto che non so se provare a farlo da solo aiutandomi con i consigli reperibili sul forum di Joomla, o affidarmi alla Netsons, o affidarmi a qualcuno più esperto di me su tale problema. E però, questo sito è la mia più grande evasione dal quotidiano ...   
E allora ricordo la semplicità, chiarezza e tempestività con cui mi davi i tuoi suggerimenti. E quando proprio non riuscivo a cavare un ragno dal buco, allora prendevi tu le redini e mi risolvevi il problema. E non solo questo, perché alla base del nostro rapporto c'era l'amicizia, l'amore per i nipoti, la fratellanza con tutti i nonni del mondo, uno spiccato interesse per la genealogia (ho sempre in evidenza un tuo articolo sull'argomento!), e soprattutto ci legava una grande affinità: in poche parole, eravamo veri amici.

Zeferino

@@@

* la Pizzeria  "Da Ciro a Trianon" prende il nome dall’omonimo teatro, il Trianon, che molti anni fa era il luogo in cui si esibivano Totò, Macario e Nino Taranto, e che a fine rappresentazione erano soliti concludere la serata con una pizza margherita.

*Introduzione alla Genealogia contiene molte cose condivise da me  e da Toni.

Fast Social Share
Pin It
e-max.it: your social media marketing partner

Stampa Email