TECNOLOGIA E CASUALITA'

Salerno - Lunedì 10 gennaio 2022.

All'improvviso, circa un mese fa, si è verificato un blocco sulla linea telefonica TIM tra il  telefono fisso di casa ed il mio smartphone, relativamente  - però - solo alle comunicazioni da mia moglie Lucia a me. Abbiamo allora chiamato un  tecnico, di cui non ricordo il nome, che - dopo averlo atteso alcuni giorni, non è riuscito a risolvere il problema perché, da indagini da lui fatte, è risultato che la causa del blocco era dovuta al fatto che c'era stata una comunicazione di una centralinista della TIM che affermava che noi avevamo chiesto un trasloco di domiciliazione a FIRENZE.

Ora, sebbene ami Firenze e un'idea di trasloco sarebbe una cosa bellissima se non fosse per il fatto che i nostri parenti ed amici, e soprattutto i nostri carissimi nipoti, risiedono tutti in Salerno e Provincia, vale comunque ed anzitutto il fatto che assolutamente né io né nessuno della mia famiglia ha mai chiesto un trasferimento di domiciliazione a Firenze. 
E' probabile che nel bailamme di un centro di telefonia, tra migliaia di telefonate a raffica continua, c'è stato un disguido, un errore: e però la TIM - nei casi di trasloco - ovviamente sopprime la linea!

Però, per poter risolvere il problema, era necessario un blocco totale, che è durato per parecchi interminabili giorni, con gran disagio soprattutto di mia moglie Lucia, che non ama uscire, soprattutto in questo periodo di pandemia da Omicron, la specie altamente aggressiva del Covid19, e che ha fatto suo il detto della nuora di Berlusconi: "state buoni seduti sul divano!"

Stamattina Nicola, un tecnico della TIM, dopo ben tre ore di lavoro, ha finalmente riattivato il tutto. Allora, quando stava per andar via io gli ho detto che per me era non semplicemente Nicola, ma Nicola Number One, e mia moglie Lucia - sulla porta del nostro tinello cucina - l'ho ha ringraziato con un breve applauso, una breve sbattuta di mani. 

Questo episodio mi ha fatto ricordare la trama di un film visto tanti anni fa, che racconta delle peripezie e degli incidenti che capitano ad una persona che cerca di portare un semplice bicchier d'acqua ad un partecipante ad una riunione di alto livello in un edificio modernissimo e costruito con tutti i requisiti della moderna tecnologia. 

Z

Pin It

Stampa Email

Flash sul test rapido antigenico Covid-19

Salerno - Lunedì 30 agosto 2021

Presso la sala polifunzionale sita in via Rosina Sessa (adiacente alla farmacia Costabile di Pastena (Sa), muniti della Tessera Sanitaria, è possibile effettuare il test rapido antigenico Covid-19: si è accolti da una farmacista, addetta all'inserimento dei Dati sul portale del Ministero e da un infermiere professionale che esegue il tampone. Ovviamente, prima del test, bisogna recarsi dal proprio medico curante, che - in base all'anamnesi del paziente - decide il tipo di tampone da fare.
I miei lettori salernitani residenti in zona possono tener conto dei Contatti inseriti nel prossimo paragrafo; quelli non in zona possono consultare il primo dei link della lista; dettaglio interessante: tutti i costi sono molto bassi. Tutti gli altri lettori - non residenti a Salerno -  possono trarre informazioni generali da questo articolo leggendo gli argomenti degli altri link (esattamente,  il secondo, terzo e quarto link).

Pin It

Leggi tutto

Stampa Email

TAPPARELLE ELETTRICHE: RIPARAZIONI "FAI DA TE!"

Salerno, venerdì 14 agosto 2020.

Ieri sera, sul tardi, spensi il pc nel mio studio, mi avvicinai alla finestra del balcone e - desiderando prendere una boccata d'aria fresca prima di coricarmi -  premetti il pulsante SU della tapparella elettrica: ed invece sentii un crac, e la tapparella venne giù facendo un bel casino a quell'ora tardi! Armeggiai un poco per riattivarla, ma niente!, non voleva saperne, ed allora andai a coricarmi, lasciando aperti i vetri della finestra.

Pin It

Leggi tutto

Stampa Email

Giro d' Italia 2018 a Salerno

Sabato 12 maggio 2018 - Tappa 8: da Praia a mare  a Montevergine di Mercogliano.

Oggi si è svolta l’ ottava tappa del Giro d’ Italia, sul percorso Praia a mare – Agropoli – Salerno - Montevergine di Mercogliano, con la vittoria storica di Richard Carapaz, primo ecuadoregno a vincere una tappa del Giro d’ Italia, e Simon Yates che è riuscito a tenere la gara sotto controllo, restando quindi ancora maglia rosa.

Motivato da vecchi ricordi, sono sceso in strada al centro Pastena, in via Trento, dove abito, alle ore 14:30 circa, e quindi con largo anticipo sul passaggio. Aspettando l’ arrivo, ho avuto modo di  parlare  con persone giovani e anziane sia della tappa in corso e sia dei famosi Giri d’ Italia del passato, vinti da Fausto Coppi, Gino Bartali e  più recentemente da Marco Pantani.

Di seguito, alcuni flash sul presente e alcuni ricordi del passato.

Pin It

Leggi tutto

Stampa Email